SERIE B2. Esperia una rimonta da 30 e Lodi, superato Ostiano nel derby

Il derby è sempre un derby a qualsiasi latitudine del mondo ed in qualsiasi disciplina sportiva e regala risultati imprevedibili. Il ‘classico’ tra Esperia ed Ostiano (serie B2, girone B) che da anni infiamma la pallavolo cremonese non è stato da meno e quando gli spettatori pensavamo ad un risultato scontato il finale è stato folgorante

Foto gallery

{gallery}17-ostiano-andata{/gallery}

Il PalaFeraboli del Cambonino di Cremona per una sera ha ribollito di passione e spettacolo ed ha sostenuto le padrone di casa che muovono la classifica e rispondono ai risultati delle dirette concorrenti. Nei primi scambi Ostiano, sfruttando gli errori delle gialloblù e con il gioco al centro di Barbarini e Feroldi, si fa forte della sua posizione in classifica (19 punti contro i 5 dell’Esperia, priva di Decordi): un ace dell’ex Fiorenzuola ed Offanengo fa segnare il 6-12. Cremona prova a ricucire lo strappo a Ravera sigla l’11-15. Coach Sbano ferma il gioco e la squadra riprende la rincorsa (15-18 muro di Lodi su Lassoued) ma è u fuoco di paglia. Ostiano chiude con Barbarini (16-25).

La seconda frazione di gara viaggia sulla falsariga della precedente. Ostiano innesta la marcia: Vidi realizza il pallonetto dell’1-6. Cremona resta in scia con Ghisolfi (5-9) e coach Magri chiama time out: la squadra ospiti si ricarica e lancia la volata finale (13-19). Bassi suona la carica (16-21) ma non è sufficiente un ace di Feroldi e un attacco di Barbarini regalano set ed lo 0-2 ad Ostiano. Sembra tutto finito ma anche no.

Nel terzo set arriva la prova d’orgoglio. Lodi prova il primo allungo (9-7), Lassoued pareggia i conti ma sono le gialloblù a dettare ritmo di gioco con gli attacchi delle schiacciatrici di banda. Stringhi permette alle ospiti di restare in scia ma D’Este (19-14) e Bulla fanno scorrere i titolo di coda. Ostiano gioca la carta Bozzetti ma non basta: Bassi prolunga l’incontro di un altro parziale (25-21).

La cronaca del quarto set racconta di un inizio equilibrato (7-7, Ghisolfi) ed Ostiano che prova una minifuga (10-14, Bozzetti). Sbano ferma il tempo, l’Esperia ricarica le batterie ed inizia la rimonta, sostenuta dal pubblico del Cambonino: il turno al servizio di Lodi regala il sorpasso (16-14). Ostiano resta agganciata per qualche scambio (16-16), ma D’Este e Ghisolfi lanciano la volata (25-21). E’ tiebreak.

Le ospiti ruggiscono nei primi scambi (1-5), Cremona non molla e resta in partita, cambiando campo in vantaggio 8-7. Lodi e D’Este non fanno sconti, supportate dai recuperi di Visigalli, ed è 12-9, Ravera accorcia ma l’ex Properzi a chiudere la gara nel tripudio generale. Due punti che muovo la classifica (nonostante sia ancora difficile) che fanno ben presagire per il 2018.

L’Esperia Cremona ritornerà in campo sabato 6 gennaio 2018 nell’insidiosa trasferta di Cinisello Balsamo. Nel periodo natalizio le tigri di coach Sbano affronteranno l’Abo Offanengo in un altro derby quello solidarietà: appuntamento venerdì 22 dicembre (ore 20.30) al PalaCoim di Offanengo. L’incasso della serata (ingresso ad offerta libera) sarà devoluto a favore dell’Anffass.

Esperia Cremona-Ostiano Volley 3-2 (16-25, 17-25, 25-21, 25-21, 15-13)

Esperia Cremona: Bulla 6, Bassi 10, D’Este 11, Lodi 30, Muzzupappa, Miglioli, Visigalli (L), Ghisolfi 16, Maffei, Antonioli. All.: Sbano-Denti.

Ostiano Volley: Musiari (L), Frigerio, Bozzetti 2, Barbarini 25, Vidi 8, Stringhi 7, Ravera 10, Feroldi 9, Danieli 2, Lassoued 7, Frugoni, Zagni. All.: Magri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scroll to top