SERIE B2. L’Esperia Cremona in campo al Derby della solidarietà

Invitata dall’Abo Offanengo la formazione gialloblù ha risposto presente all’iniziativa, a favore dell’ANFFAS Onlus Crema, associazione alla quale è stato devoluto l’intero ricavato (ingresso a offerta libera) della manifestazione

A livello sportivo, le padrone di casa, guidate da coach Giorgio Nibbio (assente l’influenzata Giorgia Angelini e indisponibile l’infortunata Giorgia Rancati), quarte in classifica nel campionato di B1 si sono imposte in tre set, dominando in particolare il secondo parziale, rimontando il primo set e duellando nel terzo con l’Esperia (che doveva rinunciare all’influenzata Marta Ghisolfi) che si è arresa 27-25.

Al termine del match, spazio agli interventi e alle premiazioni finali. L’animo benefico è stato suggellato anche dalla consegna di una busta con offerte, consegnata dai due presidenti (Pasquale Zaniboni di Volley Offanengo 2011 e Davide Mesturini di Esperia Cremona) alla “collega” dell’ANFFAS Onlus Crema Daniela Martinenghi. Quest’ultima ha ricevuto anche un omaggio della Treccia d’oro consegnato dal sindaco Rossoni, con lo stesso dolce tipico cremasco (consegnato all’mvp in ogni partita casalinga dell’Abo) donato dal presidente Zaniboni alle ragazze dell’Abo e a Giulia Miglioli in rappresentanza dell’Esperia.

Già, le pallavoliste, protagoniste in campo in un’amichevole dal sapore speciale. “E’ sempre un piacere – ha ricordato Sara Lodi, opposta dell’Esperia Cremona ed ex dell’Abo – giocare per una causa benefica; inoltre, per me è stato bello tornare in questo palazzetto in una serata che mi ha permesso anche di ritrovare con piacere anche alcune ex compagne dello scorso anno”.  “E’ stata – afferma Mattia Sassano, team manager dell’Esperia Cremona – una bellissima iniziativa e ringrazio il direttore sportivo dell’Abo Stefano Condina per averci coinvolto: avevamo in cantiere una semplice amichevole a settembre, poi abbiamo deciso volentieri di trasformarla in un appuntamento benefico per l’ANFFAS, perché è sempre più che positivo collaborare con realtà del territorio. Mi fa piacere che il Volley Offanengo abbia pensato a noi e tra le due società c’è un ottimo rapporto. Auspico che ci sia un “derby solidale di ritorno” a Cremona coinvolgendo un’altra associazione. Per noi, inoltre, è sempre bello tornare al PalaCoim, che come Esperia avevamo inaugurato con un’amichevole ai tempi dell’A2: ci sentiamo a casa. Un ultimo ringraziamento va al nostro consigliere Gianpiero Sudati, che tra l’altro abita a Offanengo, che ha tenuto i rapporti per questo evento”.

 

 

In particolare, l’evento (patrocinato dal comune di Offanengo e dalla Fipav Cremona-Lodi) ha dato il proprio contributo alla realizzazione di “Io Abito”, progetto di residenzialità dell’ANFFAS Onlus Crema con un appartamento dove vivranno cinque ragazzi con disabilità. Il logo di “Io Abito” è presente sulle magliette di riscaldamento dell’Abo,

 

 

Abo Offanengo-Esperia Cremona 3-0 (25-21, 25-15, 27-25)

 

Abo Offanengo: Milani 4, Ginelli 13, Donarelli 5, Hodzic 12, Dalla Rosa 15, Borghi 6, Portalupi (L), Rettani 6, Riccardi, Porzio, Marchesetti (L) . N.e.: Rancati. All.: Nibbio.

 

Esperia Cremona: Bassi 1, Bulla 4, Muzzupappa 2, Decordi 6, Maffei 3, Lodi 15, Visigalli (L), D’Este 5, Miglioli 2, Antonioli. All.: Denti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scroll to top