Le tigri di Cremona mostrano subito gli artigli superando Campagnola con un ribaltone

Alla prima gara ufficiale di stagione, con il ritorno del pubblico, Esperia si emoziona, va sotto, si fa forza e ribalta una partita per lunghi tratti in discussione.

Un applauso lo merita il gruppo, bravo a invertire l’inerzia di un incontro che si rivela più complicato del previsto.

Le tigri gialloblù non fanno i conti con l’entusiasmo reggiano, che provoca un avvio di gara intensissimo, le squadre si alternano in avanti nel punteggio. Crestin dai nove metri mette in difficoltà Fanzini per il 6-4. Brandini scalda l’intesa con Arcuri, 10-6. Le ospiti si riavvicinano pericolosamente con Bernabé e Fanzini, ci pensa Crestin a dare respiro alle sue sul 12-10. Campagnola non molla ma Esperia con astuzia trova il mani out di Coppi (20-18), Fava accorcia poi Brandini in fast firma il 21-20. Coppi non passa, Campagnola fa la voce grossa a muro e inverte il punteggio sul 21-23. L’attacco di Bernabé fissa il 21-25 con cui OSGB si porta avanti. 

Esperia deve riscattarsi e cerca di ripartire col piede giusto, Campagnola resta a contatto. Sara Lodi trova il lungo linea dell’8-6. La murata su Brandini e l’attacco out di Pionelli portano avanti le ospiti sull’8-9. Pionelli si riscatta in ace per il 13-9 poi Lodi a tutto braccio fissa il 14-9. Il primo tempo formidabile di Crestin fissa il 17-10 del timeout Longagnani. Campagnola prova a ricucire con Fanzini al servizio (17-13). L’errore in attacco di Lodi ridà linfa alle ospiti che si fanno sotto concretamente (18-17). Pionelli da posto 4 rimette avanti Cremona con due attacchi per il 22-21 poi firma l’ace del 24-21, l’attacco di Coppi rimette tutto in parità: 25-22, 1-1. 

Bernabé suona la carica tra le ospiti con la diagonale dello 0-2. Scalera mette fuori l’attacco del 4-3, Arcuri trova l’ace del 5-3 con l’aiuto del nastro dando il via all’allungo gialloblù, che porta all’11-4 grazie alla buona vena dell’attacco ed a qualche errore ospite. Scalera in pipe da linfa alle compagne (12-7), Puglisi dai nove metri da noia a Cremona, 12-10 poi Brandini mette il chiodo sui quattro metri per il 14-10. Coppi sigla di forza il 17-12, Crestin mette giù il rigore del 20-12, Lodi fissa il 21-14 in diagonale. Bernabé mette in rete il servizio del 22-15, Pionelli vince il duello a muro per il 24-15. La stessa schiacciatrice bresciana chiude il periodo, sul 25-15: 2-1 Esperia.

Riparte forte Esperia con Arcuri al servizio, Bernabé non ci sta ed accorcia con classe (4-2). Cristina Coppi sfrutta il nastro favorevole per firmare il 7-2 del timeout Longagnani. Esperia continua nell’incedere con Sara Lodi per l’11-4, l’ace di Brandini vale il 14-7. Campagnola fatica in attacco ma rientra a poco a poco in partita: sul 14-12 coach Magri richiama le sue. La stampata di Crestin carica Cremona sul 17-13, che allunga grazie all’errore di Fava sul 19-13. Crestin fa male anche in battuta, Lodi realizza il 22-14 gialloblù. Capitan Brandini abbassa il sipario sull’incontro: ecco la prima vittoria di stagione per le tigri gialloblù!

Prossimo impegno per Esperia Cremona la trasferta contro la Fumara MioVolley Gossolengo, gara prevista per sabato 23 ottobre alle ore 20:30. 

U.S. Esperia vs O.S.G.B. Volley 3-1 (21-25, 25-22, 25-15, 25-15)

Esperia: Pionelli 13, Brandini 12, Arcuri 5, Coppi 9, Crestin 6, Lodi 18, Zampedri (L), Decordi, Rizzieri; NE: Frugoni, Ravera, Martino. All. V. Magri – G. Denti.

O.S.G.B.: Galli Venturelli 1, Fanzini 8, Fava 8, Bernabé 7, Scalera 5, Puglisi 4, Solieri (L), Secciani, Varini, Trevisani, Baldelli; NE: Frignani, Lodi, Ferrari (L). All. S. Longagnani – I. Caffagni.

Direttori di gara: Francesco Maderna e Gabriele Mantegna.

StatisticheRicezione positiva (perfetta): Esperia 58% (46%) – OSGB 45% (30%). Attacco punti (%): Esperia 43 (27%) – OSGB 19 (15%). Battuta errori (punti): Esperia 13 (11) – OSGB 9 (6). Muri punto: Esperia 9 – OSGB 8.

 

Davide Moroni
Ufficio Stampa U.S. Esperia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scroll to top