SERIE B2. Esperia contro il Sanda tenta il sorpasso in classifica

Ultimo turno del girone d’andata nel campionato di serie B2, girone B. L’Esperia Cremo affronterà in trasferta il Sanda Volley ed avrà l’occasione, in caso di successo, di uscire dalla zona retrocessione per la prima volta

 

La gara della possibile per la formazione coach Emanuele Sbano e Gabriele Denti passerà attraverso le mani dell’alzatrice Elisa Muzzupappa. Ma prima di presentare la gara che si terrà sabato pomeriggio (20 gennaio) alle 20.30, la giocatrice padovana analizza la convincente vittoria contro la Conad Alsenese.

 

“L’atteggiamento ha fatto la differenza – spiega -. Avevamo voglia di fare punti e dimostrare anche noi che il lavoro sta pagando. Sapevamo che era una gara delicata: siamo partite aggressive in battuta ed è stato merito nostro nel non farle giocare”.

 

L’Esperia ed Elisa voltano pagina e guardando con attenzione alla sfida contro il Sanda.

 

“Stiamo lavorando su nostro gioco e continuità – prosegue -. C’è sempre mancata quel piglio dove dobbiamo dare il massimo in alcuni momenti durante la fase del gioco. Non sarà facile, sarà una gara importante per entrambe e dobbiamo viverla senza l’ansia di sbagliare ed affrontarla con l’atteggiamento giusto”.

 

Tre punti per la svolta e centrare una vittoria, la seconda consecutiva, cosa mai successo al ritorno in B2 (2016-17) dell’Esperia. Il Sanda precede le tigri di due lunghezze.

 

“Abbiamo la consapevolezza – puntualizza – che i risultati non sempre rispecchiano il valore della squadra perciò bisogna essere più concreti. Le amichevoli contro squadre di categoria superiore ha avuto dei vantaggi: sono ordinate, più alte e continue ci permettono di spingere al massimo e migliorare”.

 

 

Ieri Cremona ha giocato e perso un test congiunto contro l’Iseo Serrature Pisogne (serie B1, girone B) per 3-1, tenendo testa in alcuni momenti ad un avversario quotato.Padovana, ventiquattro il prossimo 4 marzo, Elisa Muzzupappa sino a 17 anni ha giocato come schiacciatrice.

 

“Non avevo un colpo forte. Il coach di allora, Cristiano Pavoncelli, a Jesolo mi ha detto avevo i numeri per diventare un’alzatrice. Mi sto esprimendo bene e con Sbano mi trovo molto bene sto imparando molto dal punto di vista tecnico e tattico. Cerco di portare a qualcosa – conclude – e quindi sono contento dell’opportunità e continuare migliorare come atleta e per la squadra”.

 

Elisa è carica come è tutta carica l’Esperia nella prossima sfida contro il Sanda. Appuntamento sabato 20 gennaio presso la palestra Pertini di Monza (ore 20.30), dirigeranno Raffaele Donato ed Elena Morello.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scroll to top