Cristina Coppi prosegue l’esperienza in riva al Po

Il secondo trait d’union con la stagione appena terminata, dopo la conferma di coach Valeria Magri, corrisponde alla presenza, tra le attaccanti di banda, di Cristina Coppi.

La schiacciatrice toscana prolunga così la sua militanza a Cremona, per giocarsi le proprie carte nella serie cadetta, conquistata con grande sacrificio e determinazione lo scorso giugno. Nativa di San Miniato (Pisa), paese immerso tra le colline toscane, Cristina muove i primi passi nel mondo della pallavolo nella sua terra natia. Con la fine del liceo inizia le prime esperienze fuori casa: due anni a Gabicce Mare in B2, un anno con la Lardini Filottrano in A2 ed una stagione alla Delta Informatica Trentino Rosa in A2. Cristina poi ritorna a disputare il campionato di B1, all’Anthea Volley Vicenza prima, nella Timenet Empoli poi. Tre anni fa veste la maglia di Castelbellino e poi sceglie Volta Mantovana sempre nel terzo campionato nazionale. 

La scorsa stagione, la prima in maglia Esperia, riserva a Cristina la soddisfazione della conquista della serie A2. “Direi che è stata una stagione molto lunga che ci ha messo a dura prova in più di un occasione, ma nonostante ciò abbiamo fatto delle molteplici difficoltà che si sono presentate il nostro punto di forza. Questo ci ha permesso, insieme al duro lavoro, di fare del gioco di squadra la nostra arma vincente. Personalmente parlando, venivo dalla stagione precedente in cui ho perso la finale al Golden Set e quindi quest’anno, più che mai, desideravo tantissimo raggiungere quel traguardo mancato per un soffio”. 

“La valigia di questo lungo viaggio racchiude emozioni indelebili che porterò sempre con me e che si fanno fatica anche a spiegare a chi non era dentro insieme a noi in quel campo – osserva Cristina in merito al campionato terminato a giugno -. Il ricordo più bello rimarrà per sempre quello di Gara 2 di Finale dove non sono potuta scendere in campo fisicamente, ma tutte le mie compagne, tutto lo staff e la società mi hanno fatto sentire come se in quel campo ci fossi anch’io in ogni momento. Concludo con le parole usate da Chiara Brandini in un suo post social perché sono veramente perfette, ‘non ho mai pianto così tanto e non ho mai visto così tante lacrime alla fine di una stagione’ “.

Che sensazioni hai per la stagione che va iniziando? “Ho sensazioni molto stimolanti e positive. A livello individuale sarà molto interessante potersi mettere alla prova nuovamente in questa categoria. A livello di squadra abbiamo tutte le carte in regola per poter lavorare bene in palestra e portare poi sul campo i nostri progressi, vedremo durante la stagione cosa riusciremo a fare”.

Cristina vestirà nuovamente la maglia numero 11. “Sono arrivata solo l’anno scorso in Esperia ma i tifosi fin da subito mi hanno fatto sentire un calore immenso e per tutto l’anno sono stati il nostro settimo giocatore in campo. Quindi li ringrazio di cuore e li aspetto super carichi in palestra per la nuova stagione. Non vedo l’ora di rivedervi tutti, siete grandi!”

Davide Moroni
Ufficio Stampa U.S. Esperia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scroll to top