Esperia muove il mercato ingaggiando la schiacciatrice veneta Sara Zonta

La società di viale Cambonino corre ai ripari dopo l’addio di Nicole Castellini, avvenuto a fine 2019. Esperia ingaggia l’attaccante veneta Sara Zonta, schiacciatrice ricevitrice di 1 metro ed 88 centimetri.

Classe 1992, originaria di Cittadella (PD), Sara nasce e cresce pallavolisticamente nella sua città. A 19 anni subisce un infortunio al ginocchio ma dopo due anni, la Pallavolo Giorgione punta su di lei per un biennio in B2. All’età di 23 anni riceve una proposta dal Friuli e disputa il suo primo campionato di B1 a Martignacco e l’anno successivo alla Pav Udine. Per motivi logistici e di studio, Sara torna a casa e gioca un anno con Ezzelina Volley Carinatese, per poi disputare la scorsa stagione di nuovo alla Pallavolo Giorgione di Castelfranco Veneto. Nemmeno il tempo di un set che Sara si vede costretta ad abbandonare il campo per un gravissimo infortunio al menisco del ginocchio sinistro, che la obbliga allo stop forzato.

Sara oggi si rimette in gioco lasciando il Veneto per la Lombardia per vestire la maglia gialloblù dell’Esperia. “Per quanto riguarda la parte non agonistica – racconta Sara – penso di essere una ragazza molto intraprendente che non si stanca mai di imparare. Infatti, dopo essermi laureata in economia aziendale tre anni fa, mi sono rimessa in gioco per seguire una passione che ho da diversi anni: l’osteopatia. Sono all’ultimo anno di studi e non vedo l’ora di iniziare a praticare questo bellissimo lavoro!”.

Sara non vede l’ora di ritornare a calcare i campi di gioco dopo diversi mesi ai box. “Dopo qualche mese di stop, mi aspetto innanzitutto di ritornare in forma il prima possibile e poter dare il mio contributo al 100%. Visto il lavoro in palestra, mi aspetto una guerra ad ogni partita, vediamo intanto cosa succederà stasera. La proposta di Esperia è stata un vero e proprio fulmine a ciel sereno: sono stata contattata mercoledì mattina, giovedì sera ho sostenuto un allenamento di prova e venerdì avevamo già chiuso gli accordi. Ho accettato perché in palestra ritrovo il tipo di lavoro e la mentalità che piacciono a me. Si lavora e non si molla finché la palla non è caduta a terra”.

La nuova tigre gialloblù conosce bene la categoria, avendo tuttavia giocato sempre nel girone B. “È un po’ presto per dire cosa possa servire all’Esperia, ma credo che sia una squadra che può fare davvero bene perché ripeto, la grinta e la voglia di lottare le si percepiscono su ogni palla”.

Coach Valeria Magri coglie occasione per dare il benvenuto a Sara. “Lo staff è molto contento del suo inserimento in organico, poiché rappresenta un prospetto sicuramente adeguato al nostro contesto di squadra. È una schiacciatrice ricevitrice di quasi 1 metro e 90 che ha dimostrato subito entusiasmo e disponibilità, integrandosi immediatamente con le ragazze”.

La nuova tigre gialloblù sarà già inserita a referto per la gara interna di stasera contro la Tecnoteam Albese ed indosserà la maglia numero 7.

Davide Moroni
Ufficio Stampa U.S. Esperia

1 Comment

  1. Barbara12 Gennaio 2020

    Siete grandi ragazze!!! Non mollate mai!!!! 🐅🐅🐅🐅❤️

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to top